Napoli e Omignano-Scalo
+39 081 19750217
formazione@selefor.it

Intelligenza artificiale & HR: applicazioni e vantaggi

Intelligenza artificiale nel mondo delle Risorse Umane: applicazioni e vantaggi

Approfondimento estratto dal Project Work “Nuove modalità di selezione in ottica 4.0 Strumenti tecnologie e casi aziendali” realizzato a fine Master in Digital HR 4.0 (2020) da Genny Lavarone, Annalisa Orfeo, Elisa Bocchetti, Francesco Maria Zurlo.

Negli ultimi anni l’intelligenza artificiale (AI) sta guadagnando sempre più importanza in ogni ambito delle risorse umane, consentendo ai computer di snellire i processi HR grazie soprattutto alle funzioni di raccolta dati.
Nella competitiva era digitale, caratterizzata dall’uso di diverse tecnologie, innovazione e creatività sono le armi per la sopravvivenza a lungo termine nel mercato, portando al contempo le imprese ad un potenziamento di una cultura aziendale orientata al dipendente.

Le aziende 4.0 stanno sistematicamente volgendo l’attenzione verso gli analytics e l’intelligenza artificiale per aumentare la funzionalità del loro business, eliminando task ripetitivi, velocizzando il processo di acquisizione dei talenti e migliorando l’engagement. Automazione, robotica e AI stanno avanzando rapidamente, cambiando notevolmente il numero, la tipologia di lavori disponibili e il modo in cui sistematizziamo le nostre relazioni lavorative;
per comprendere al meglio l’intelligenza artificiale è importante far riferimento ai tre livelli di digitalizzazione:

Intelligenza assistita: migliora le attività delle organizzazioni automatizzando tutte le task ripetitive e dispendiose in termini di tempo, lasciando però l’aspetto decisionale all’uomo.

Intelligenza aumentata: è una concettualizzazione alternativa dell’intelligenza artificiale che si concentra sul ruolo di assistenza dell’AI, sottolineando il fatto che la tecnologia cognitiva è progettata per migliorare l’intelligenza umana anziché sostituirla. 

Intelligenza autonoma: questa è una delle superiori forme di tecnologia basate sull’AI e punta ad introdurre macchine capaci di agire autonomamente.

Uno degli usi più frequenti nell’ambito delle risorse umane riguarda il processo della Talent Acquisition: viene utilizzata per lo screening dei candidati, la gestione dei database e l’organizzazione dei colloqui, riducendo il tempo utilizzato per le task quotidiane e ripetitive. Inoltre ottimizza significativamente i tempi del processo di assunzione permettendo al team HR di essere più produttivo in altre aree come la ricerca dei talenti, recruiting marketing, employee management e molto altro. Lo screening svolto tramite l’intelligenza artificiale facilita la scelta dei candidati con le skill più idonee e con le esperienze più rilevanti in base ai requisiti richiesti dall’azienda.

Le chatbot riescono a comunicare con i potenziali candidati e ad abbinare i loro profili con i requisiti per la specifica posizione, restringendo la lista soltanto agli aspiranti candidati che più rispecchiano la job description stilata dal committente.

Successivamente al processo di assunzione il sistema AI supporta anche il processo di OnBoarding, informando i nuovi dipendenti delle politiche aziendali, le autorità di riferimento, i task e tutte le informazioni di routine. Il sistema AI può inoltre supportare la formazione dei dipendenti raccomandando pop-up video di insegnamento basati sulle necessità lavorative; legge automaticamente documenti e analizza le attività dei candidati creando appositi programmi di apprendimento. Infine il sistema AI riesce ad analizzare i dati raccolti negli anni e ad informare la DRU dei dipendenti che necessitano di formazione e ancor più in particolare in quale ambito specifico. Le piattaforme e-learning, inoltre, aiutano i dipendenti ad imparare nuove tecniche migliorando le caratteristiche e skill già in possesso.

Un processo di selezione efficace è di vitale importanza per le aziende, consentendo loro di crescere e aggiungere valore al business, ma senza dimenticare che sul processo della talent acquisition possono incombere svariati problemi:
– Sicurezza: Cyber Security e AI stanno diventando indispensabili nella lotta alle minacce informatiche e all’hackeraggio che possono affliggere l’ecosistema IT di un’azienda.
– Evoluzione: il cambiamento è continuo e costante, di conseguenza per le aziende costituisce grande sfida riuscire ad adottare un cambiamento frequente per rimanere al passo con la costante evoluzione delle nuove tecnologie.
– Costo: i costi per l’introduzione di nuove invenzioni e software e la manutenzione degli stessi può risultare molto elevata.

In conclusione l’intelligenza artificiale è una risorsa indispensabile nell’ambito delle risorse umane. Le aziende devono far fronte a incertezze e a numerose sfide ad alto rischio, ma è l’unico modo per sopravvivere sul mercato e acquisire un vantaggio competitivo nell’era digitale della globalizzazione.

E’ bene non dimenticare che l’AI non sostituisce l’intelligenza umana ma dà valore aggiunto alla DRU: il futuro dell’intelligenza artificiale, infatti, nell’ambito delle risorse umane dipende dall’abilità dell’azienda di adattarsi al costante cambiamento e di gestire una interazione guidata, e sempre più efficiente, tra uomo e macchina.