Le competenze «soft» sono da sempre caratterizzate dal peso rilevante all’ interno delle organizzazioni e, conseguentemente, nei percorsi di carriera o più semplicemente nel «benessere» di ciascuno all’ interno dell’organizzazione stessa.

Le «soft skills» (in linea generale contraltare delle «hard skills» – più facilmente identificabili e misurabili) corrispondono alle cosiddette COMPETENZE TRASVERSALI.

Si tratta di quelle capacità che raggruppano le qualità personali, l’atteggiamento e le competenze nel campo delle relazioni interpersonali.

Oggi, in una società dinamica, multiculturale e fortemente caratterizzata dalle tecnologie “digital” che, oltre a rappresentare trait d’union, fattore “livellante” della vita aziendale, permeano la vita di ciascuno, le SOFT SKILLS RAPPRESENTANO A MAGGIOR RAGIONE ESSENZIALE TRATTO DISTINTIVO.

Argomenti trattati nel programma:

1) Gestire lo stress:

– Lo stress: definizione;

– Stress negativo ed eu-stress;

– Lo stress non gestito: effetti cognitivi ed emotivi;

– I campanelli di allarme da riconoscere e le principali cause di stress di lavoro: come proteggersi;

– Le possibili risposte allo stress;

  • Gestione dello stress e gestione della complessità

– Stress e gestione del cambiamento

2) La gestione del tempo:

– Il Tempo unità di misura nella Vita e nel Lavoro;

– La percezione soggettiva del tempo;

– Gli strumenti di pianificazione delle attività e di scambio di impegni;

– La gestione del tempo e dell’agenda;

– Definire le priorità : urgenza e importanza: • La Matrice Eisenhower nel lavoro, nella vita;

– L’analisi della curva della propria efficienza personale;

– Le tecniche per gestire i ladri di tempo: colloqui, telefono, interruzioni, riunioni, saper dire di no;

– Strumenti e tecniche per organizzare il proprio tempo;

– La gestione del tempo in relazione ad obiettivi condivisi : il gruppo, il progetto.

3) La gestione delle riunioni:

– Le principali tipologie di riunioni all’interno dell’organizzazione;

– La riunione ed il gruppo al lavoro;

– Le condizioni di efficacia di una riunione: come evitare le riunione inutili e convocare quelle utili;

– La gestione del tempo nelle riunioni;

– Stili di conduzione delle riunioni;

– La riunione nei processi integrativi;

  • I processi di comunicazione all’interno di una riunione;

– Le riunioni a distanza e le riunioni in ambiente tecnologico: tecniche e peculiarità

– Dare seguito alle riunioni.

SCARICA LA BROCHURE

IMPLEMENTAZIONI/OPZIONI AGGIUNTIVE:

– Action Plan come output «formalizzato» da sviluppare al ritorno al lavoro;

– Consulting / supporto dedicato di processo in fase di kick-off in corso di realizzazione ed in fase di verifica ex-post

– Follow up individuale.